Home Page UniPrestiti

 Home page | Carte di Credito | Mutuionline | Mappa del sito | Chi siamo | Contatti | Privacy | Feed Rss

Formula calcolo interessi preammortamento tecnico finanziamento e leasing

Definizione e formula per la contabilizzazione o calcolo degli interessi di preammortamento tecnico di un finanziamento o prestito e leasing



Per esigenze logiche iniziamo con il significato o definizione di interessi di preammortamento tecnico di un finanziamento. Che significa preammortamento ? E perchè tecnico ? Quanto dura il periodo di preammortamento ? Cosa sono e come si calcolano gli interessi di preammortamento ? Ha dei vantaggi ? ... Procediamo con ordine. Circa la definizione o significato di preammortamento trattasi di un periodo del piano di ammortamento alla francese che prevede una o più rate formate da soli interessi cioè senza la quota capitale. Che significa ? Il significato più semplice è quello che durante il periodo di preammortamento la rata è formata solo da interessi passivi il che rappresenta una eccezione al sistema di calcolo alla francese il quale prevede invece che ogni singola rata sia formata da capitale e interessi. Ancora. Vi sono e se sì quali sono i vantaggi del preammortamento tecnico ? L'unico vantaggio del preammortamento tecnico (diverso è quello finanziario) è quello che la rata è più o meno dimezzata. Ma attenzione a fronte di questo vantaggio è bene sapere che il vero e proprio ammortamento non è iniziato, cioè il capitale da rimborsare è ancora intatto. Non vi sono altri vantaggi nel preammortamento tecnico di un prestito o finanziamento !

Qual'è la funzione o a cosa serve il preammortamento tecnico ? La vera funzione del preammortamento "era" livellare la contabilizzazione di tutti i finanziamenti erogati durante ogni mese in modo tale che ogni singolo finanziamento erogato ad esempio nel mese di gennaio cioè uno il 7 un altro il 12 un altro ancora il 16 etc... avessero tutti la stessa scadenza. Ebbene, per la contabilizzazione di tutti questi finanziamenti, la banca decide, in blocco, che la prima rata decorrerà o scadrà il primo del mese successivo quindi l'1 febbraio. Questa "era" la vera funzione del preammortamento tecnico ! Ma oggi a cosa serve il preammortamento tecnico ? Avete notato che per ben due volte abbiamo virgolettato il nome "era" per indicare che un tempo, quando la contabilità era prettamente manuale, aveva senso ma "oggi" il preammortamento tecnico inserito nell'epoca dell'informatica è una vera e propria presa per i fondelli, un modo per speculare ulteriori interessi passivi che si potrebbero evitare. Come ? Semplicissimo, basterebbe concordare la stipula del contratto il più vicino possibile alla scadenza della prima rata o almeno fare scegliere l'utente se pagare una prima mimi rata da subito cioè lo stesso giorno del contratto di finanziamento o prestito.
Al contrario, invece, non essendo regolato dalla legge, molte banche e finanziarie abusano del preammortamento spostando anche di molto in avanti il pagamento della prima rata, fenomeno, questo, noto soprattutto nel credito al consumo. Leggi a proposito l'ipotesi formulata da calcolo interessi di preammortamento by socialprestiti.it secondo la quale la formula "acquisti oggi e inizi a pagare tra un..." farebbe lievitare ulteriormente i costi a livello di taeg. Poi. Quanto dura il preammortamento ? Beh, dipende dalla data di scadenza della prima rata e dal tipo di cadenza rateale: per tutte quindi va dal giorno di conclusione del contratto al pagamento della prima rata la quale è solitamente il mese prossimo anche se non mancano casi di banche che spostano la prima rata al mese successivo ancora. Ma il vero salasso avviene con le rate semestrali: ad esempio un mutuo stipulato a febbraio la cui prima rata scade il primo luglio comporta una grossa somma di interessi di preammortamento. In quest'ultimo caso sarebbe veramente meglio concordare il rogito a fine giugno.



Passiamo avanti. Fino ad ora abbiamo parlato del tecnico ma dobbiamo brevemente dire cosa è il preammortamento finanziario di un finanziamento. Allora, se quello tecnico ha funzione di contabilizzazione, il preammortamento finanziario è volutamente scelto soprattutto dalle imprese ma di recente anche da privati nel settore dei mutui. L'unica differenza del piano di preammortamento finanziario rispetto al tecnico è la durata del periodo il quale può durare fino a cinque anni. Per il resto non c'è differenza tra preammortamento finanziario e tecnico ! Quindi, chi, per varie motivazioni, decide di preammortizzare un finanziamento fino a 5 anni è conscio che durante tale periodo pagherà solo ed escusivamente interessi passivi. Veniamo finalmente alla formula di calcolo degli interessi del preammortamento tecnico e finanziario di un finanziamento. Parliamo di preammortamento del finanziamento in modo generale in quanto la formula di calcolo matematica degli interessi di preammortamento alla francese è universale: va bene per un prestito per un mutuo per un leasing e per il calcolo dei dietimi in caso di estinzione anticipata ecc. Allora, come si calcolano gli interessi di preammortamento sia tecnico che finanziario per un leasing prestito etc. ? Segue la formula matematica di preammortamento e poi qulche esempio pratico su come applicarla.

Formula di calcolo interessi di preammortamento finanziario e tecnico

Giorni di preammortamento X capitale X tasso tan annuale
_______________________________________________

36500

Esempi preammortamento su prestito, mutuo, leasing e dietimi giornalieri

Concludiamo con qualche esempio di calcolo preammortamento tecnico di un prestito di un mutuo di un leasing finanziario e dei dietimi giornalieri online.
Preammortamento tecnico di un prestito: 15mila euro al tasso tan del 9% erogati giorno 13 la cui prima rata inizierà a pagarsi l'1 del mese successivo. Il calcolo è: 18 (giorni tra il 13 e l'1) x 15000 (somma erogata) x 9 (tasso tan) : (diviso) 36500 = 66,57 euro. Quindi, gli interessi di preammortamento del prestito con quei dati per 18 giorni ammontano a 66,57 euro.
Preammortamento tecnico di un mutuo: 150mila euro di mutuo al 3% con rata semestrale rogato il 15 agosto e prima rata all'1 gennaio dell'anno seguente. Questo è il calcolo: 135 (il nr. dei giorni) x 150000 (somma data in mutuo) x 3 (tasso) : (diviso) 36500 = 1664,38 euro. Ora ci accorgiamo quanto siano alti gli interessi di preammortamento pagati in 4 mesi e mezzo: ben 1664,38 euro.
Preammortamento leasing immobiliare: 1milione di euro al 5,5% con preammortamento leasing mensile di 12 mesi. Si procede così: 365 (giorni) x 1000000 (cifra del leasing) x 5,5 (tasso) : 36500 = 55000 euro : (diviso) 12 = 4583,33 euro a rata. Nel leasing vediamo che si pagherano 12 rate mensili di 4583,33 ciascuna per un totale di 55mila euro di interessi di preammortamento.
Calcolo dietimi giornalieri per estinzioni anticipate: lo stesso metodo si applica anche al calcolo dei dietimi giornalieri, ma tutto il calcolo dei dietimi andrà fatto sul debito residuo. Vediamo come: ultima rata pagata giorno 1 di un certo mese, il 16 dello stesso mese si procede a estinzione anticipata del prestito pagando un debito residuo di 7543 euro al tasso del 9,3%. Nell'esempio i dietimi si calcolano così: 15 (i giorni dall'1 al 16) x 7543 (debito residuo) x 9,3 (tasso) : (diviso) 36500 = 28,82 euro. Quest'ultimo importo rappresenta i dietimi che verranno aggiunti alla contabilizzazione del debito residuo al fine di estinguere anticipatamente il finanziamento.
Non resta che terminare indicandovi un paio di utili risorse che si concentrano la prima sul preammortamento del mutuo in particolare quello finanziario e quello complesso a sal su calcolo interessi preammortamento mutuo alla francese tecnico e con sal la seconda sul calcolo delle detrazioni degli interessi passivi anche di preammortamento su calcola detrazione interessi passivi 2016 2017 su 730 o unico


Preammortamento interessi

Finanziamento e prestito
Mutuo e prestito
Legge sui prestiti
Prestiti al consumo
Credito al consumo
Piccoli prestiti
Piccolo microcredito
Contratto di prestito
Prestito tra privati
Richiesta prestiti
Preventivi prestiti
Prestito finalizzato
Prestiti personali
Calcolo prestiti personali
Tassi antiusura prestiti
Tassi interessi prestiti
Calcolo interessi prestito
Prestito senza interessi
Prestiti tasso zero
Ammortamento rate prestito
Interessi preammortamento
Calcola rata prestito
Calcolo taeg isc prestito
Estinzione prestito
Calcolo estinzione prestito
Simulazione prestito
Prestiti giovanili
Prestito d'onore
Prestiti a fondo perduto
Prestiti agevolati
Prestito moto
Prestiti auto
Cessione del quinto
Prestiti delega
Prestito inpdap
Prestiti garantiti
Prestiti a pensionati oltre 75 80 anni
Prestito vitalizio
Prestiti liquidità
Prestito casa
Prestiti statali
Prestiti a dipendenti
Prestiti autonomi
Prestiti commercianti
Prestiti artigiani
Prestito senza busta paga
Prestiti casalinghe
Prestiti a disoccupati
Prestiti a studenti
Prestiti cambializzati
Prestiti con cambiali
Prestito obbligazionario
Prestito subordinato
Prestiti bancari
Prestiti finanziarie
Prestiti cattivi pagatori
Prestiti a protestati
Prestiti a pignorati
Prestiti rapidi
Prestiti veloci
Prestiti immediati
Prestito ipotecario
Prestito chirografario
Prestiti facili online
Prestiti convenienti
Prestiti su pegno
Prestito sociale
Prestiti personalizzati
Prestiti consolidamento debiti
Prestiti extracomunitari
News sui finanziamenti

Aggiungi UniPrestiti.com tra i siti preferiti | Imposta UniPrestiti.com come tua Home Page  

UniPrestiti.com® è registrato © 2010 - Tutti i diritti riservati - Uni Prestiti on line non è un giornale informatico e viene aggiornato
in base alle novità in materia di credito e finanziamenti online | Xml site map | Per maggiori info consulta le note di esonero e legali